L’ecotassa è una sciagura per l’industria e l’occupazione

di Marco Bentivogli*
 
Come temevamo la cosiddetta “ecotassa” inserita nella legge di Bilancio ha dato il suo primo effetto e non sull’ambiente, ma sul piano triennale di 5 miliardi di investimenti di FCa annunciato lo scorso 30 novembre. Fare le auto elettriche è la cosa più semplice, infrastrutture e ecosistema per farle funzionare sono in Italia all’anno zero.  L’amministratore delegato di Fca, Mike Manley, ha annunciato la revisione del piano di investimenti nel nostro Paese segnalando che lo scenario è cambiato.
Il Governo con “l’ecotassa” che però all’ambiente non darà giovamento, ha cambiato i presupposti su cui era stato costruito, tra l’altro non risolvendo i problemi ambientali, ma favorendo solo i produttori esteri, altro che sovranismo. Da tempo come sindacato abbiamo incalzato i produttori sulla necessità di accelerare la transizione verso l’elettrico: ora che avevamo raggiunto un’intesa, Fca e i lavoratori, il Governo sta rischiando di far saltare tutto.  Occorrono almeno 20 mesi per avere i primi risultati. Il Governo deve immediatamente ritornare sui propri passi e rivedere un provvedimento sciagurato che rischia di distruggere la nostra industria dell’auto e con essa migliaia di posti di lavoro. Se così non fosse la nostra risposta arriverà sotto palazzo Chigi con tutti i lavoratori di Fca, Cnhi e Ferrrari.
Il Governo deve capire che la transizione verso l’elettrico è da gestire in maniera graduale investendo nell’ecosistema, infrastrutture per garantire occupazione e una mobilità sostenibile per la salute e l’ambiente. Così come è stata scritta “l’ecotassa” è un suicidio di Stato dell’industria automobilistica italiana.  È necessario, alla luce delle dichiarazione dell’ad Manle,  fare subito un incontro con i vertici di Fca per avere chiarezza sul piano quinquennale e relative assegnazioni produttive stabilimento per stabilimento. Non si possono far ricadere sui lavoratori e sull ambiente le insipienze della politica.
*Segretario generale Fim-Cisl

Like us on Facebook! Follow us on Twitter! Watch our Video! Follow us on Google+! Follow us on Instagram!