Incentivi: continuare l’incoraggiamento. E sul Codice stradale…

di Paolo Scudieri, presidente di Anfia

Dopo un agosto stabile, seguito a 7 mesi consecutivi in flessione, a settembre 2020 il mercato auto italiano torna finalmente ad avere segno positivo (+9,5%), beneficiando anche di un giorno lavorativo in più rispetto a settembre 2019 (22 giorni contro 21).

Gli incentivi introdotti con il DL Rilancio e il DL Agosto hanno contribuito in maniera determinante a questo risultato, trovando una buona risposta nei consumatori, con ricadute positive per tutta la filiera produttiva automotive, componentistica inclusa. I fondi previsti per la fascia 91-110 g/km di CO2, infatti, sono stati velocemente esauriti e a breve saranno esauriti anche quelli disponibili per la fascia 61-90 (150 milioni di euro, di cui residui meno di 70 milioni).

Speriamo che nell’iter di conversione in legge del DL Agosto, anche il comparto dei veicoli commerciali leggeri possa godere di misure di sostegno alla domanda, per incoraggiare gli investimenti delle imprese che si occupano di logistica urbana delle merci e rinnovare così il parco circolante, nel segno di una riduzione dell’impatto ambientale.

Nella stessa sede, per quanto riguarda la misura relativa alle autovetture, ci auguriamo sia prevista l’estensione dei tempi di rottamazione, da 15 a 45 giorni, per risolvere i problemi di congestionamento delle pratiche che già si stanno verificando.

Infine, relativamente alla riforma del Codice della Strada, siamo a favore di una rivisitazione che punti a garantire una maggiore sicurezza stradale, ma, come già segnalato da Aci, è opportuno evitare norme eccessivamente penalizzanti per la mobilità a quattro ruote e che rischiano di trovare un’applicazione difforme nei vari Comuni italiani, creando confusione negli utenti della strada.

Like us on Facebook! Follow us on Twitter! Watch our Video! Follow us on Instagram!