Luci e ombre

di Andrea Dell’Orto*

La ripresa di aprile del mercato delle moto non era scontata dopo la battuta d’arresto di marzo e il primo quadrimestre del 2018 segna comunque un risultato positivo. Il picco di stagionalità dei prossimi mesi sarà decisivo per l’andamento dell’intero anno. Il quadro economico evidenzia qualche preoccupazione dovuta al rallentamento della produzione industriale, ai problemi per le esportazioni e a una domanda interna più debole. L’intero comparto automotive ha rappresentato un elemento propulsivo anticipando il recupero della domanda anche a causa della necessaria sostituzione dei veicoli.

Lo spettro della guerra sui dazi

Il nostro settore spera che non si scateni una guerra commerciale con dazi che danneggiano il corretto sviluppo del mercato in particolare per i prodotti italiani negli Stati Uniti. Il nostro mercato potrebbe subire dei contraccolpi a causa dell’incertezza politica e della mancanza di interlocutori decisionali. L’obiettivo è quello di prepararsi a fornire tutto il supporto necessario per essere protagonisti nel panorama della mobilità sostenibile. Nello stesso tempo occorre garantire condizioni di sicurezza d’uso per tutti gli appassionati di due ruote che si trovano ogni giorno ad affrontare infrastrutture inadeguate e pericolose.

*Presidente di Confindustria Ancma

Like us on Facebook! Follow us on Twitter! Watch our Video! Follow us on Google+!